Cos'è l'Osteopatia?

L’Osteopatia è una medicina manuale riconosciuta in molti Paesi. Nella nostra nazione fa parte delle medicine non convenzionali.

Questa disciplina, nata alla fine dell’Ottocento negli Stati Uniti, grazie ad un medico americano di nome Andrew Taylor Still.

L’Osteopatia, attraverso il metodo dell'analisi osteopatica, mette in evidenza la presenza di disfunzioni osteopatiche, ovvero di distretti corporei con restrizione dei movimenti fisiologici.

L’Osteopatia affronta queste problematiche con metodiche manuali che hanno come obiettivo la normalizzazione eziologica e non sintomatica.

L’Osteopatia non prevede la prescrizione di rimedi farmacologici (di esclusiva competenza medica)
prevenzione osteopatica

La vita è movimento, il movimento è vita

L’Osteopatia è una pratica che non mira a eliminare un sintomo, infatti tende al potenziamento delle strutture corporee e quindi a pervenire stati di malessere.

L’Osteopatia rappresenta un valido strumento nell’ambito della prevenzione. La base della ricerca osteopatica si concretizza nella frase: la vita è movimento, il movimento è vita.

Il Dottor Andrew Taylor Still, affrontando i sintomi specifici inquadrati in componente olistica, intuì la relazione tra l’equilibrio funzionale del corpo umano e la sua naturale tendenza alla guarigione.
medicina osteopatica

Principi fondamentali

I principi fondamentali dell’osteopatia sono:
  • Intendere il corpo come un’unica entità funzionale, con la capacità di mantenere e recuperare lo stato di salute;
  • Non nuocere;
  • Trattare la persona e non la malattia;
  • Focalizzare il trattamento sulla causa e non sugli effetti.


La metodologia analitica dell'osteopatia si basa sul principio di relazione tra struttura e funzione.



 L’obiettivo della manipolazione osteopatica è il ripristino della mobilità fisiologica del sistema muscolo scheletrico con un conseguente miglioramento del metabolismo tessutale.

La metodologia osteopatica armonizza la sua componente corporea interna con le relazioni ambientali circostanti, rafforzando le capacità del soggetto verso le sollecitazioni metaboliche, meccaniche ed ambientali.



 Secondo l'osteopatia il soggetto vivo è in grado di convertire energie, contrastare le influenze ambientali e mantenersi in buona salute.
Share by: